Indietro

PEDAGGI 2018 - CODICE SIREN - LICENZE SVIZZERE

Ai sensi del punto 5 della delibera 4/2019 (inserire collegamento ipertestuale della delibera), recante Disposizioni relative alla riduzione compensata dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nell’anno 2018, “Le riduzioni compensate dei pedaggi autostradali possono essere richieste dai soggetti che, alla data del 31 dicembre 2017 ovvero nel corso dell’anno 2018:

a) quali imprese, risultavano iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi di cui all’art. 1 della legge 6 giugno 1974, n. 298;
b) quali cooperative aventi i requisiti mutualistici, di cui all’art. 26 del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577 e successive modificazioni, oppure quali consorzi o quali società consortili costituiti a norma del Libro V,  titolo X, capo I, sez. II e II-bis del codice civile, aventi nell’oggetto l’attività di autotrasporto, risultavano iscritti al predetto Albo nazionale degli autotrasportatori;
c) quali imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi oppure quali raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione Europea risultavano titolari di licenza comunitaria rilasciata ai sensi del regolamento CE 881/92 del 26 marzo 1992;
d) quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio risultavano titolari di licenza in conto proprio di cui all’art. 32 della legge 6 giugno 1974 n. 298;
e) quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in altro Paese dell’Unione Europea, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio.Quindi la possibilità di concorrere alla riduzione compensata dei pedaggi autostradali per i transiti effettuati nell’ anno 2018 da parte di imprese e/o raggruppamenti titolari di certificato di iscrizione al registro delle imprese che effettuano trasporto di merci per conto di terzi emesso dal Ministero dei Trasporti francese, recante codice SIREN e titolari di licenze rilasciate dalla Svizzera: entrambi non citati nel dettato letterale della su menzionata delibera.

Nella seduta dell’11 luglio 2018 il Comitato centrale, al riguardo, ha deliberato nei termini di seguito esposti:

 

1) CODICE SIREN

Ai fini del procedimento in parola è riconosciuta la validità del certificato di iscrizione al registro delle imprese che effettuano trasporto di merce per conto di terzi emesso dal Ministero dei Trasporti francese, recante codice SIREN, a condizione che l’istante fornisca al Comitato dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa dal legale rappresentante, ai sensi degli artt. 38 e 47 del DPR n. 445/2000 con la quale dichiara di non essere in possesso della Licenza Comunitaria in quanto l’istante rientra nell’applicazione dei limiti di tonnellaggio previsti dall’art.1 punto 5 lettera c) del Regolamento (CE) n. 1072/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009. Alla dichiarazione deve essere allegata copiadel documento di identità del dichiarante.
Acquisite e verificate le predette dichiarazioni, il Comitato stesso - a mezzo degli operatori informatici - procederà all’inserimento del Codice SIREN nell’applicativo PEDAGGI, tenendone informato l’istante.

 

2) LICENZE SVIZZERE

I soggetti istanti in possesso di licenze rilasciate dalle competenti autorità svizzere, in ottemperanza dell’accordo tra Comunità Europea e Confederazione Svizzera del 21 giugno 1999 e successive modifiche, a condizione che l’istante fornisca al Comitato alternativamente:

• dichiarazione, resa ai sensi degli articoli 19 e 47 del DPR 445 del 2000, di conformità all’originale delle copie delle predette licenze, che devono essere allegate in formato pdf. Alla dichiarazione va altresì allegato file pdf del documento di identità del dichiarante. Nel testo della dichiarazione devono essere enumerate tutte le licenze in parola, indicando per ciascuna: numero -data inizio validità – data scadenza-titolare. Il Comitato controllerà che le licenze siano state emesse in ottemperanza del citato accordo e, a mezzo degli operatori informatici, procederà all’inserimento delle stesse nell’applicativo PEDAGGI, tenendone informato l’istante;

oppure

• dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445 del 2000, con la quale si dichiara di essere in possesso delle licenze rilasciate da autorità svizzere in ottemperanza del più volte citato accordo e che devono essere quindi indicate secondo le modalità su esposte. Anche in questo caso va allegato file pdf del documento di identità del dichiarante. In tal caso le predette licenze dovranno pervenire al Comitato Centrale, con consegna a mano ovvero a mezzo raccomandata A/R su supporto magnetico entro il 18 ottobre 2019.

Il Comitato controllerà che le licenze siano state emesse in ottemperanza del citato accordo e, a mezzo degli operatori informatici, procederà all’inserimento delle stesse nell’applicativo PEDAGGI, tenendone informato l’istante

Ultimo aggiornamento 29.07.2019