Indietro

PUBBLICATO IL NUMERO RIVISTA TIR - APRILE 2022

Anche il numero di aprile della Rivista Tir si presenta ricco di temi interessanti per gli autotrasportatori, a partire dall’ultima iniziativa del Comitato Centrale dell’Albo che ha deciso di riconoscere una spesa massima di duemila euro per le prime cento imprese - che effettuano trasporti di merci pericolose, derrate deperibili, rifiuti industriali e di prodotti farmaceutici – che scelgono di ottenere la certificazione di qualità. Sempre restando in tema Albo, viene anche analizzato lo studio che il Comitato Centrale ha affidato alle società Fit Consulting e Redas engineering per confrontare i dati di sette Paesi europei, oltre all’Italia, su costi di esercizio, situazione fiscale e contributiva per le imprese, prezzi di mercato sulle rotte internazionali e prezzi della vezione per le tratte italiane.

Ampio spazio viene anche dedicato ai provvedimenti intrapresi dal Governo per consentire alle imprese del settore di far fronte a questo periodo di emergenza. Solo per citarne qualcuno, ricordiamo il fondo da 500 milioni di euro da utilizzare per mitigare gli aumenti nei prezzi dei carburanti, le risorse aggiuntive destinate a Marebonus e Ferrobonus e i crediti di imposta per AdBlue e GNL.

Un altro importante tema trattato è quello delle revisioni dei mezzi pesanti. Il Mims ha pubblicato il decreto che disciplina le questioni relative all’autorizzazione degli ispettori dei centri di controllo privati. Oltre ad un resoconto dettagliato della normativa, nel numero si può trovare anche un’intervista a Pasquale D’Anzi, Direttore generale per la Motorizzazione.

E ancora sul numero viene dato conto delle attività svolte dalla Polizia Stradale nel 2020 e nel 2021, con i dati sugli incidenti che hanno coinvolto i mezzi pesanti, sulle attività di controllo effettuate e sulle principali infrazioni riscontrate.

Tra gli altri argomenti trattati anche il trasporto refrigerato: OITAF, con il sostegno del Mims, ha infatti presentato il "Libro Bianco del trasporto ATP in Italia", il primo di due volumi che offre un’istantanea sul settore nel nostro Paese.

Ultimo aggiornamento 12.04.2022